indicatori LED

Come capire il LED
spia luminosa con buona qualità più costo effettivo

Ci sono pochissime fabbriche specializzate nella produzione di indicatori luminosi a LED nel mondo, soprattutto nel mercato europeo e americano. Gli indicatori LED sono un mercato di nicchia e le grandi aziende generalmente non producono tali prodotti.

Famosa compagnia di indicatori

Quali sono i produttori di led per spie di segnalazione relativamente su larga scala nel mondo?

Al momento, la scala della fabbrica che produce indicatori luminosi a LED è molto piccola e l'attrezzatura di prova investita non è completa. Tra questi, APEM in Europa, KINGBRIHT e LEDLIGHT negli Stati Uniti sono migliori. In Cina, FILN è un marchio migliore per gli indicatori luminosi a LED. La creazione di altre fabbriche non è lunga e la comprensione degli indicatori LED non è completa.

Qual è la differenza tra le fabbriche di indicatori LED in Europa e FILN in Cina?

Se acquisti indicatori LED da aziende come APEM, non solo il prezzo del prodotto è alto, i tempi logistici sono lunghi e gli stili non sono molti. Le aziende che producono indicatori LED in Cina, come FILN, lo fanno in modo molto professionale. Non solo i prodotti sono di buona qualità, prezzo basso e tempi di consegna brevi, ma hanno anche superato certificazioni internazionali come UL e CE. Se la fabbrica che ha collaborato non è professionale, ci saranno molti problemi con l'indicatore LED, ad esempio la luce non si accende, il filo è rotto, il terminale non è stretto e così via.

Come troviamo un'azienda di indicatori LED di buona qualità e adatta?

Innanzitutto, è necessario comprendere la conoscenza professionale degli indicatori LED e porre domande relative al prodotto del fornitore attraverso questa conoscenza professionale.

Come troviamo un'azienda di indicatori luminosi di buona qualità e adeguata?

Spiegherò la spia LED in dettaglio di seguito. Se hai una conoscenza completa di tutti i dettagli del prodotto relativi agli indicatori LED, sei già un ingegnere degli indicatori LED.

Quindi ora spiegherò i dettagli dell'indicatore LED
dai seguenti aspetti.

La testa degli indicatori LED

Perché è necessario utilizzare materiale PC per le spie luminose della testa del pannello?

Poiché la testa degli indicatori LED deve trasmettere la luce, viene fondamentalmente utilizzata la plastica del materiale del PC.

Il materiale del PC ha una buona trasmissione della luce, resistenza agli urti, resistenza alle radiazioni ultraviolette, stabilità dimensionale dei suoi prodotti e buone prestazioni di stampaggio e lavorazione, il che gli rende evidenti vantaggi in termini di prestazioni tecniche rispetto al tradizionale vetro inorganico utilizzato nel settore edile. Allo stesso tempo, i materiali per PC hanno anche una buona resistenza agli urti, alla distorsione termica, una buona resistenza agli agenti atmosferici e un'elevata durezza, in particolare i materiali per PC del marchio Bayer, che hanno una resistenza alle alte temperature, che può raggiungere i 180 gradi.

Quante forme di aspetto ci sono per gli indicatori LED?

Gli indicatori LED possono essere utilizzati in una varietà di modi diversi.
Anche la forma del LED, come la testa piatta, la testa convessa, il tipo a diamante e la testa degli indicatori LED, può essere realizzata diversi stili e linee.

Le luci a LED si trasformeranno in una varietà di luci abbaglianti sotto la guida delle linee di plastica degli indicatori a LED, che sembrano molto belle.

Le teste degli indicatori LED possono anche essere verniciate. Dopo aver dipinto, puoi spegnere la macchina per incidere vari motivi e lettere. Quando la luce è accesa, le lettere e i motivi si illumineranno in modo molto bello, soprattutto in linea con i gruppi di clienti che richiedono personalizzazione e personalizzazione.

Se per la produzione vengono utilizzati altri materiali, l'effetto luminoso potrebbe essere negativo.

I materiali per PC possono anche produrre una varietà di colori diversi e possono resistere a vapore, detergenti, riscaldamento e sterilizzazione con radiazioni ad alte dosi e non ingialliscono e le proprietà fisiche e non cambiano colore dopo molto tempo, quindi il PC è il materiale di prima scelta per la testa degli indicatori a led.

Indicatore LED parti metalliche

Ci sono pochissime fabbriche specializzate nella produzione di lampade di segnalazione a LED nel mondo, soprattutto nel mercato europeo e americano. Gli indicatori LED sono un mercato di nicchia e le grandi aziende generalmente non producono tali prodotti.

Quanti materiali ci sono nel guscio in metallo di indicatori LED?

Il guscio in metallo è diviso in 3 tipi di materiali, uno è in ottone, 2 è in acciaio inossidabile e 3 è in lega di zinco.

Perché utilizzare la lega di zinco come materiale di alloggiamento degli indicatori a led?

La prima introduzione è il materiale in ottone. L'ottone utilizza rame H59. I suoi vantaggi sono l'elevata resistenza, l'elevata durezza e la buona plasticità. Può ancora resistere bene all'elaborazione a pressione in condizioni di caldo. Se si utilizza meno rame, le parti in rame potrebbero rompersi. Il guscio in rame degli indicatori a LED può anche essere galvanizzato. che è molto importante. La qualità della galvanica determina direttamente il grado dell'intero prodotto. Il processo di galvanica è diviso in due tipi: nichel e cromo.

La nichelatura è bella e può essere utilizzata come decorazione, ma il processo è leggermente complicato, il colore è bianco argenteo e giallo e l'aspetto è come l'acciaio inossidabile. L'atmosfera di fascia alta dei prodotti elettrolitici.

La cromatura sembra molto bella. Non solo ha un aspetto brillante e una buona resistenza all'abrasione, ma aumenta anche la durezza e la resistenza all'usura delle parti metalliche, che possono svolgere un buon ruolo decorativo.

Esistono anche due processi per la produzione di parti in rame per indicatori LED, uno è la produzione di strumenti e l'altro è la produzione CNC. Le parti in rame degli indicatori LED prodotti dallo strumento sono di aspetto ruvido, di bassa precisione e di rapida produzione. Uno strumento può produrre circa 3,000 parti in rame e il costo è relativamente basso.

Le parti in rame degli indicatori a LED prodotti dalla macchina di controllo della velocità hanno un'altissima precisione e una lenta efficienza produttiva. Possono produrne solo circa 500 al giorno, quindi il costo è relativamente alto.

Perché utilizzare la lega di zinco come materiale di alloggiamento degli indicatori a led?

A causa della resistenza alla corrosione dei materiali in acciaio inossidabile, i materiali 304 e 316L vengono solitamente utilizzati per l'acciaio inossidabile e l'acciaio inossidabile 304 è più economico dei materiali 316L. Il materiale 304 può essere utilizzato in luoghi comuni, ma se viene utilizzato al mare o in un ambiente con acido solforico, prova ad utilizzare l'acciaio inossidabile 316L come materia prima per l'alloggiamento degli indicatori LED. L'acciaio inossidabile 316L è molto resistente alla corrosione e può anche uccidere il nuovo coronavirus. Secondo una ricerca degli scienziati americani, il nuovo coronavirus può sopravvivere solo per 20 minuti sulla superficie dell'acciaio inossidabile.

Perché utilizzare la lega di zinco come materiale di alloggiamento degli indicatori a led?

Poiché la lega di zinco può essere galvanizzata in una varietà di colori diversi, come rosso, giallo, verde, blu, bianco e nero, rendendo gli indicatori LED belli come vestiti. I gusci esterni degli indicatori LED in lega di zinco sul mercato sono per lo più ossidati ordinari e si ossidano nel tempo. Se vuoi che il colore non sbiadisca, usa la placcatura sottovuoto, in questo modo il colore non sbiadisce, mentre il costo è relativamente alto.

Quante sono le dimensioni di installazione degli indicatori LED per montaggio a pannello?

Lo stile e le dimensioni del alloggiamento in metallo dell'indicatore LED può essere personalizzato in base alle esigenze del cliente. Le dimensioni comunemente utilizzate sono 5MM, 6MM, 8MM, 9MM, 10MM, 12MM, 14MM, 16MM, 19MM, 22MM, 25MM, 28MM, 30MM, ecc. Inoltre, è possibile personalizzare dimensioni più speciali.

Qual è la differenza tra una lampada al neon e un LED?

Quindi, parliamo della lampadina degli indicatori LED. È molto importante ed è equivalente al cuore del corpo umano. Le lampadine degli indicatori LED sono suddivise in luci al neon e LED. Se utilizzato in un ambiente con una resistenza alle alte temperature superiore a 200 gradi, si consiglia di utilizzare luci al neon come lampadine degli indicatori a LED. Poiché le luci al neon hanno una resistenza alle alte temperature, di solito è superiore a 300 gradi. Lo svantaggio della lampada al neon è che la luce è troppo scura e la durata è relativamente breve e si interromperà dopo 25,000 ore.

I LED sono diversi, quindi ora gli indicatori LED utilizzano fondamentalmente il LED come fonte di luce. Le dimensioni dei LED sono 3 MM, 5 MM, 8 MM, 10 MM, 12 MM, ecc. Gli stili di aspetto dei LED sono semicircolari, quadrati, cilindrici, ecc. Il LED è diviso in singolo colore, doppio colore e tre colori. Quella che segue è un'introduzione dettagliata al LED nel display a LED.

Esistono due tipi di LED monocromatici: flash singolo e luce lunga. I LED a lampeggio singolo vengono prodotti in base alle tue esigenze tutte le volte che vuoi lampeggiare al minuto. Luce lunga significa che il LED è sempre acceso. Introduciamo nel dettaglio il LED a lunga luminosità degli indicatori LED.

Quali sono i parametri del LED?

Luminosità, poiché la luminosità delle perline della lampada a LED è diversa, anche il prezzo è diverso. La luminosità del LED è generalmente divisa in 60-70 lm e la luminosità di un altro tallone della lampada è 80-90 lm.

in 60-70 lm e la luminosità di un altro tallone della lampada è 80-90 lm.
La luminosità della luce rossa da 1W è generalmente di 30-40 lm;
La luminosità della luce verde da 1W è generalmente di 60-80 lm;
La luminosità della luce gialla da 1 W è generalmente di 30-50 lm
La luminosità della luce blu da 1W è generalmente di 20-30 lm.
Nota: la luminosità di 1 W è 60-110 lm;

La luminosità di 3 W può raggiungere fino a 240 lm; 5W-300W è un chip integrato, che viene confezionato in serie o in parallelo, principalmente a seconda di quanta corrente, tensione, quante stringhe e quante parallele. Lenti LED: le lenti usa e getta generalmente utilizzano PMMA, PC, vetro ottico, gel di silice (gel di silice morbido, gel di silice duro) e altri materiali. Maggiore è l'angolo, maggiore è l'efficienza dell'emissione luminosa. Con un obiettivo LED a piccolo angolo, la luce deve essere sparata più lontano.

Lunghezza d'onda, la lunghezza d'onda è la stessa, il colore è lo stesso, mentre il prezzo è alto. La luce bianca può essere suddivisa in colori caldi (temperatura del colore 2700-4000 K), bianco puro (temperatura del colore 5500-6000 K) e bianco freddo (temperatura del colore superiore a 7000 K). Gli europei preferiscono il bianco caldo. Luce rossa: banda d'onda 600-680, di cui 620 e 630 sono utilizzate principalmente per le luci di scena e 690 è vicino all'infrarosso. Luce blu: banda 430-480, di cui vengono utilizzate di più 460 e 465 luci di scena. Semaforo verde: Banda 500-580, di cui vengono utilizzate di più 525 e 530 luci di scena.

Angolo luminoso, LED con usi diversi hanno diversi angoli di emissione della luce. Angolo di illuminazione speciale, prezzo più alto.

Abilità antistatica, le sfere della lampada a LED con una forte capacità antistatica hanno una lunga durata, quindi il prezzo è alto. Di solito, per l'illuminazione a LED possono essere utilizzate solo sfere di lampade a LED con valore antistatico superiore a 700 V.

Corrente di dispersione, le sfere della lampada a LED sono corpi luminosi conduttivi unidirezionali. Se c'è una corrente inversa, si parla di dispersione. Le sfere della lampada a LED con grande corrente di dispersione hanno una vita breve e un prezzo basso.

Se si tratta di un LED da 0.2W la luminosità sarà inferiore, questo dipende anche dalle vostre esigenze:

La lunghezza d'onda del LED rosso da 0.2 W è 620-625 (nm), la luminosità è 850-900 MCD e la VF è 1.9-2.2 (v)
Il LED verde da 0.2 W ha una lunghezza d'onda di 520-530 (nm), una luminosità di 280-350 (mcd) e un VF di 2.8-3.1 (v)
Il LED giallo da 0.2 W ha una lunghezza d'onda di 590-592 (nm), una luminosità di 550-600 (mcd) e un VF di 1.9-2.2 (v)
La lunghezza d'onda del LED blu da 0.2 W è 465-475 (nm), la luminosità è 88-130 (mcd)) e il VF è 2.8-3.1 V
Il LED bianco da 0.2 W ha una lunghezza d'onda di 462-464 (nm), una luminosità di 600-780 mcd e un VF di 2.8-2.9 (v)

Il LED degli indicatori LED può essere suddiviso in grado e non polarità. Il tipo graduato serve a dividere i gradi positivi e negativi sotto la tensione CC. Se i fili sono collegati in modo errato, gli indicatori LED non si accendono. Se la tensione è superiore a 110 V, non solo è necessario collegare un resistore con potenza adeguata, ma anche un 4007, altrimenti gli indicatori LED si bruceranno.

Non polarità significa che AC e corrente principale non devono essere separati, perché i LED non polari hanno due cavi della lampada e 4007 non è richiesto per AC, il che è molto comodo da usare. Di solito, la durata del LED è di 50,000 ore.

Anche i LED degli indicatori LED si dividono in due tipi: lampeggiante e a condensazione. L'uso interno di base è lampeggiante, che emette luce con un angolo di 180 gradi. All'aperto sono fondamentalmente condensati, l'angolo della luce condensata è di 45 gradi, il che è molto abbagliante e gli occhi sembreranno un po' presbiti, ma l'effetto di condensazione è molto buono all'aperto di giorno.

I LED bicolore e tricolore sono LED polarizzati, che devono essere divisi in polo positivo e polo negativo. Tutti i LED a due e tre colori hanno un catodo comune e un anodo comune. Ciò che determina la qualità del LED è il chip all'interno del LED. Più grande è il chip, migliore è la sua resistenza agli urti e la loro durata è di 50,000 ore.
Pertanto, la qualità della selezione dei LED è il punto chiave della qualità degli indicatori LED. Se trovi una fabbrica di indicatori LED professionale, che dispone fondamentalmente di apparecchiature di prova per LED, questo è molto importante.

Successivamente, spiegheremo la resistenza. La resistenza plug-in utilizzata sugli indicatori LED è un componente che regola direttamente la tensione. È anche un accessorio molto importante. Se la resistenza viene utilizzata in modo improprio, la resistenza si brucerà e gli indicatori LED si romperanno. Quanti tipi di resistori esistono?

Quanti stili di resistori ci sono?

I resistori plug-in possono essere suddivisi in resistori a film di carbonio, resistori a film metallico, resistori a film di ossido di metallo, resistori di cemento, resistori a fusibile, resistori a filo avvolto, resistori a filo avvolto ad alta potenza e resistori a zero ohm.

1、 I resistori a film di carbonio sono composti di idrogeno che si decompongono ad alta temperatura e sotto vuoto e vengono depositati su barre o tubi di porcellana per formare uno strato di film di carbonio cristallino.

Il suo vantaggio è il basso costo, ma il suo svantaggio è la scarsa stabilità e il grande errore. I principali errori consentiti sono: ±5%, ±10% e ±20%. Questo tipo viene utilizzato principalmente per occasioni di circuito a bassa richiesta. Quindi dipende dalla tensione degli indicatori LED. Se si tratta di una grande tensione o di un'ampia tensione, è più adatto utilizzare resistori a film di carbonio.

2, Il resistore a film metallico riscalda la lega nel vuoto e attende che la lega evapori per formare un film metallico conduttivo sulla superficie dell'asta di porcellana.

I suoi vantaggi sono un'ampia gamma di resistenza, resistenza ad alta precisione, basso rumore e basso coefficiente di temperatura. Il suo svantaggio è la scarsa capacità di carico degli impulsi. Gli errori consentiti sono: ±0.1%, ±0.2%, ±0.5%, ±1%, la maggior parte dei quali viene utilizzata in occasioni con requisiti di precisione più elevati. Se gli indicatori LED hanno requisiti di alta tensione, è possibile utilizzare resistori a film metallico.

3、I resistori a film di ossido di metallo vengono idrolizzati e depositati spruzzando stagno e di e altre soluzioni di sali metallici sulla superficie della struttura in ceramica calda. Questo tipo di resistenza ha una buona resistenza all'ossidazione e stabilità termica e l'intervallo di potenza nominale è 1/8W~50KW, che è adatto per occasioni come non combustibilità, resistenza alle variazioni di temperatura e resistenza all'umidità.

4、 La resistenza del fusibile, nota anche come resistenza del fusibile, è un componente con doppia funzione di resistenza e fusibile. Questi resistori si riscaldano molto più velocemente dei normali resistori di precisione o dei resistori ad alta potenza e l'uso di un impatto momentaneo farà sì che l'elemento di resistenza raggiunga la temperatura di fusione. I resistori fusibili sono ampiamente utilizzati nei circuiti e nei circuiti a tensione costante come caricabatterie, televisori, telefoni wireless e apparecchiature di raffreddamento per PC/CPU per la protezione da sovraccarichi.

5、I resistori a filo avvolto sono realizzati avvolgendo fili in lega di nichel-cromo su un tubo di ceramica ricoperto da un rivestimento in vetro organico. Il suo valore di resistenza è accurato, il lavoro è stabile, il coefficiente di temperatura è piccolo, la resistenza al calore è buona, il rumore è piccolo. È adatto per circuiti con requisiti di bassa frequenza e alta precisione.

6、 Resistenza zero ohm, resistenza zero ohm sembra un diodo con un gangster dipinto al centro. I vantaggi dell'utilizzo di una resistenza di zero ohm rispetto a semplici collegamenti dei cavi includono: facilità di installazione e funzionamento meccanizzati del circuito, capacità del ponticello molto bassa (adatta per linee dati ad alta velocità), ingombro ridotto e miglioramento generale delle caratteristiche del PCB. È inevitabile che il cablaggio si incroci quando viene instradata la scheda PCB. Per evitare che il cablaggio si rompa, è possibile aggiungere un resistore da zero ohm per il bridging.

7、La potenza della resistenza e la dimensione degli indicatori LED determinano direttamente la tensione degli indicatori LED, quindi è molto importante calcolare il valore della resistenza. L'algoritmo usuale prevede che la dimensione della resistenza utilizzata convenzionalmente sia calcolata in base all'algoritmo tensione X corrente = potenza, ma il valore effettivo della resistenza è per lo più maggiore e il test di invecchiamento viene eseguito in base alla tensione effettiva per garantire la qualità complessiva del led indicatori. Ad esempio, si desidera un indicatore LED a 12V.

Come calcolare la resistenza degli indicatori LED?

Esistono quattro tipi di fili, fili in PVC, fili in teflon, fili in silicone e fili intrecciati in silicone.

Successivamente, spiega il cablaggio abituale e le informazioni sui contatti dei terminali degli indicatori LED. Ci sono cavi diretti degli indicatori LED e connessione a vite degli indicatori LED.

1. Metodo di cablaggio del terminale. Il metodo di cablaggio del terminale prevede che gli indicatori LED siano collegati direttamente al terminale, di solito ci sono 2.8 pin di cablaggio, 4.8 pin di cablaggio e 6.3 pin di cablaggio. Puoi andare al mercato per acquistare la presa del terminale 2.8 e collegare il cavo direttamente al pin del terminale 2.8, che è più conveniente. Puoi anche saldare direttamente i fili ai pin della connessione 2.8, quindi inserire un tubo termorestringente per evitare perdite. Se è necessaria la saldatura, i pin degli indicatori LED sono generalmente d'argento, perché l'argento è facile da saldare.
2. Il metodo del cavo diretto degli indicatori LED, ovvero i fili sono collegati direttamente al LED e quindi fuoriescono dal cavo interno degli indicatori LED. Questo è molto conveniente e può ridurre i costi. Ciò che richiede attenzione è la fermezza interna dei fili e degli indicatori LED. Di solito, incollare o premere i fili e i portalampada

Insieme per fissare i fili e l'alloggiamento degli indicatori LED per garantire la solidità. Prestare attenzione anche alle specifiche e agli standard dei fili. Esistono quattro tipi di fili, fili in PVC, fili in teflon, fili in silicone e fili intrecciati in silicone.

Il filo in PVC è il filo più convenzionale, la resistenza alla temperatura è inferiore a 90 gradi e il prezzo è relativamente conveniente. Gli indicatori LED più utilizzati sono AGW24, AGW22, AGW20, AGW18, AGW16 e altre specifiche.

La resistenza alla temperatura del filo di teflon può raggiungere i 260 gradi. Se il prodotto viene utilizzato in un luogo in cui la resistenza alle alte temperature supera i 200 gradi, si consiglia di utilizzare filo di teflon, ma il costo è relativamente alto. Ha anche linee di specifica di 0.2 quadrati, 0.3 quadrati, 0.5 quadrati, 0.75 quadrati e 1 quadrato.

Il filo di silicone è anche una specie di filo di resistenza alle alte temperature, ma la sua resistenza alla temperatura può raggiungere solo 180 gradi e di solito viene utilizzato in grandi quantità negli elettrodomestici con indicatori LED. Ad esempio, su uno scaldabagno, il suo svantaggio è che la pelle esterna del filo è realizzata in materiale siliconico, che è facile da rompere e perderà elettricità se si rompe. Ha anche specifiche di 0.2 quadrati, 0.3 quadrati, 0.5 quadrati, 0.75 quadrati e 1 quadrato.

Il filo intrecciato in silicone è principalmente resistente alle alte temperature filo intrecciato sul filo di silicone, che svolge un ruolo di resistenza al fuoco, resistenza alla temperatura e resistenza all'abrasione. La sua temperatura può raggiungere i 200 gradi. Di solito viene utilizzato in un ambiente ad alta temperatura come una friggitrice elettrica e le sue specifiche sono anche 0.2 quadrati, 0.3 quadrati, 0.5 quadrati, 0.75 quadrati e 1 quadrato.

Quindi, quando si scelgono gli indicatori LED con una linea, è necessario guardare in quale scena vengono utilizzati gli indicatori LED necessari, se è resistente alle alte temperature e, se resistente alle alte temperature, scegliere materiali per indicatori LED resistenti alle alte temperature.

3. Indicatori LED metodo del cavo del perno a vite. C'è una posizione di connessione con perno a vite in metallo sulla coda degli indicatori a LED, che è conveniente per il cablaggio. Di solito, è molto conveniente per gli indicatori LED collegare i fili. Basta usare un cacciavite per avvitare la vite. Questo è un modo molto conveniente di cablaggio, molto adatto per l'uso in una piccola quantità, puoi sostituirlo se è rotto.

Successivamente, spieghiamo i tre accessori degli indicatori a led, il dado, l'anello di tenuta e la guarnizione.

Lascia che ti spieghi prima il dado degli indicatori a led. Il dado dell'indicatore a led ha due tipi: dado in plastica e dado in rame. La superficie esterna del dado ha un tipo a ingranaggio tondo, un dado a sei gambe e così via. Il passo della vite del dado degli indicatori a led generali ha principalmente 0.5, 0.75 e 1 mm e così via. Se il passo di 0.75 mm e lo spessore del passo di 1 mm sono migliori di 3 cm, ci sarà un passo sufficiente e il calcio della colonna di rame sarà fissato. A volte il dado in materiale di rame è soggetto a slittamento e mancata corrispondenza, ovvero non corrisponde al passo della filettatura, dobbiamo prestare attenzione a questo problema.

Perché utilizzare guarnizioni in silicone per il montaggio del pannello luminoso a LED?

Poiché il materiale in silicone è resistente alle alte temperature, invecchiamento, morbidezza e resistenza all'olio, gli indicatori LED sono installati sul pannello e poi ricoperti da un anello impermeabile in silicone. Le prestazioni di impermeabilità sono molto elevate, raggiungendo generalmente IP67. Tali materiali possono essere utilizzati in vari scenari. Ad esempio, la cucina, dove c'è molto olio, la metti all'aperto.

Le guarnizioni degli indicatori LED sono generalmente realizzate in acciaio inossidabile e ferro e sono progettate a forma di prugna. Perché il tipo a quinconce? Il vantaggio del tipo a quinconce è che la guarnizione ha diversi punti di fissaggio, che renderanno più comodi e più solidi gli indicatori LED fissati sul pannello. La maggior parte delle guarnizioni sul mercato sono in ferro e si consiglia l'acciaio inossidabile. Poiché gli indicatori LED sono installati sul pannello, ci vorranno 5 anni o anche di più. Se sono di ferro, dopo molto tempo si arrugginiscono.

Che tipo di indicatori LED hanno terminali di connessione standard?

Spiegherò gli standard di cablaggio per i terminali di connessione degli indicatori LED.

Per comodità di cablaggio, molti clienti di solito collegare i terminali di collegamento agli INDICATORI LED con fili, ma si verificano molti problemi. In generale, gli INDICATORI A LED con fili sono finiti dopo che il prodotto è finito, quindi possono essere prodotti solo manualmente, ma la consistenza dei prodotti non può essere garantita. Se il filo degli indicatori LED è troppo lungo sul terminale, il prodotto verrà alimentato o avrà un contatto scadente, oppure

il terminale non viene premuto sulla pelle, causando la debolezza del terminale e molti altri problemi, quindi assicurati di prestare attenzione e produrre secondo i seguenti standard, in particolare i terminali piccoli.

1.In primo luogo, controllare le dimensioni del filo, quindi verificare se lo strumento abrasivo per il terminale corrisponde al filo. Se non corrisponde, il terminale schiaccerà direttamente il filo e persino il filo di rame all'interno quando il terminale è collegato al filo. Gli indicatori LED non saranno alimentati. Se la metà o più dei fili di rame negli indicatori a LED sono rotti, potrebbe causare la disconnessione di tutti i fili di rame degli indicatori a LED durante il processo di trasporto e, infine, gli indicatori a LED non verranno alimentati, causando grandi perdite. C'è anche una mancata corrispondenza tra il terminale e l'utensile abrasivo, che fa sì che il terminale e il filo siano troppo allentati e cadranno quando tirati. Quindi assicurati di confermare se l'utensile abrasivo, il filo e il terminale sono abbinati. Dopo averlo fatto, usa una forza di 10 N per verificare se verrà tirato verso il basso.

2. I terminali e i cavi sono collegati secondo lo standard? Ci sono due porte di cablaggio sui terminali. La prima porta di cablaggio serve per collegare i fili di rame nei fili, al fine di eccitare gli indicatori LED. La seconda porta di connessione è collegata alla pelle del filo, in modo che il filo e il terminale di connessione siano molto saldi e non facili da scollegare. Si prega di fare riferimento all'immagine sopra. Secondo le statistiche, le cattive connessioni terminali degli indicatori LED rappresentano circa il 25% e la percentuale è ancora relativamente alta, quindi dobbiamo prestare attenzione a questo problema.

Quanto sopra è solo un pezzo di conoscenza dei materiali e dell'uso degli indicatori LED. Conoscerli non basta. È inoltre necessario comprendere il corretto processo di produzione degli indicatori LED. Quello che segue è il processo produttivo per la produzione di indicatori LED con linee.

Qual è il processo di produzione degli indicatori LED?

Di seguito è riportato il processo di produzione della produzione di indicatori led.

Il primo passo è tagliare i pin del LED. Se sono i poli positivo e negativo, è necessario tagliare il pin positivo della luce LED, quindi tagliare i pin del resistore, quindi collegare il resistore e il LED con un nastro di rame (notare che il corpo umano deve indossare un braccialetto elettrostatico quando colpisce la macchina del nastro di rame, e la macchina deve anche prendere misure elettrostatiche.Se non vengono prese misure elettrostatiche, il chip della lampada a LED si romperà facilmente elettrostaticamente durante il processo di produzione e il LED non si accenderà, specialmente quelli LED che sono stati rotti e danneggiati si accendono durante il test, ma la loro durata diventa molto breve, facendo sì che gli indicatori LED non si accendano più tardi.) Quindi, taglia i pin del LED e del resistore, quindi usa un nastro di rame macchina per collegare il LED con il resistore e il collegamento del filo, in modo da rendere più saldamente il collegamento del LED, del resistore e del filo, quindi utilizzare il filo di saldatura per saldare i tre punti di connessione (notare che non è necessario utilizzare la saldatura di colofonia p aste quando si utilizza la saldatura, perché la pasta saldante a colofonia conduce elettricità). Quindi infilare i fili nella base, fissare la base e i fili con una macchina per assicurarsi che i fili non cadano facilmente, quindi posizionare il paralume degli indicatori LED e infine eseguire il test di accensione, quindi che il processo degli indicatori LED con fili sia completato.

Come determinare che la qualità degli indicatori LED soddisfa i tuoi standard e requisiti?

Quindi il funzionamento degli indicatori LED deve essere testato attraverso il apparecchiature di rilevamento degli indicatori LED. Quali sono gli elementi degli indicatori LED che devono essere testati? Gli elementi di prova degli indicatori LED includono principalmente test di tensione di tenuta, test di invecchiamento, test ad alta temperatura, test a bassa temperatura, test di protezione ambientale in nebbia salina, test di livello di impermeabilità e test di trazione, ecc.

Di seguito vengono presentati gli standard e i requisiti di ciascun test.

1. Test di tensione di resistenza, lo standard internazionale per il test di tensione di tenuta degli indicatori LED è 1800 V, in particolare quelli con una tensione superiore a 220 V devono superare il test di tensione di tenuta di 1800 V. Se non passa, ci sarà la possibilità di perdite e un lungo periodo potrebbe causare l'esaurimento della potenza mista degli indicatori LED.

2.Test di invecchiamento, il test di invecchiamento degli indicatori LED simula il normale utilizzo degli indicatori LED sulla macchina. Se c'è un problema con il LED, la resistenza o altri componenti degli indicatori LED, il problema può essere individuato attraverso il test di invecchiamento, quindi il problema può essere analizzato e risolto, in modo che gli indicatori LED problematici non fluiscano sul mercato .

3. Test ad alta temperatura, il test ad alta temperatura consiste nel simulare gli interi indicatori LED in una scatola ad alta temperatura. Ad esempio, nel caso di 150 gradi, la resistenza del LED o la fusione di plastica o fili porterà alla fine al danneggiamento degli indicatori a led.

4. Test a bassa temperatura, se la temperatura è inferiore a 40 gradi, tutti i materiali e il LED degli indicatori a led causeranno problemi?

5. Il test di protezione ambientale in nebbia salina consiste nel verificare se alcuni materiali metallici degli indicatori LED superano il test di protezione ambientale, di solito entro 48 ore. Se passa, dimostra che il materiale degli indicatori LED è ecologico. Se fallisce, significa che il materiale degli indicatori LED non è all'altezza dello standard. Norme di tutela ambientale.

6. Test di impermeabilità, molti indicatori LED verranno posizionati all'aperto, su una barca o in cucina. I requisiti per l'impermeabilizzazione sono ancora piuttosto elevati. Puoi sapere se gli indicatori LED sono impermeabili attraverso il test di impermeabilità.

7. Test di trazione, molti indicatori LED con fili cadono dopo aver utilizzato i fili. Pertanto, è necessario eseguire una prova di trazione per verificare la solidità del collegamento tra gli indicatori LED e i fili. La forza di trazione è solitamente di circa 10 kg.

Che certificazione internazionale ha l'indicatore LED?

I prodotti che hanno superato il progetto di test degli indicatori LED sono generalmente più affidabili. Se vuoi trovare un'azienda di produzione di indicatori LED capace e affidabile, devi rivedere la fabbrica certificazione internazionale. Più certificazioni producono, più affidabile è la qualità degli indicatori LED che producono. Devi anche vedere se hanno le seguenti certificazioni: certificazione del sistema di gestione della qualità ISO90001, certificazione impermeabile degli indicatori LED, certificazione UL degli indicatori LED, certificazione ambientale degli indicatori LED, certificazione VDE degli indicatori LED, ecc. Tra questi, il contenuto d'oro degli indicatori LED La certificazione UL è molto alta. La fabbrica che ha superato questa certificazione deve disporre di un laboratorio di prova di indicatori LED standard e le possibilità di produrre prodotti di buona qualità sono molto elevate.

Se osservi attentamente i dettagli del materiale, la produzione processo e processo di test degli indicatori LED. Sei già un ingegnere di indicatori LED, puoi porre molte domande professionali alla fabbrica di indicatori LED. Se le loro risposte sono più coerenti con il contenuto della conoscenza degli indicatori LED di cui sopra, la qualità degli indicatori LED che producono deve essere affidabile e puoi acquistarli con fiducia. Infine, è necessario scoprire se la fabbrica di indicatori LED dispone di ingegneri di ricerca e sviluppo di indicatori LED professionisti. In tal caso, le loro fabbriche possono fornire molti servizi di indicatori LED personalizzati.

Come collegare il cavo con gli indicatori LED?

Innanzitutto, è necessario assicurarsi che il dispositivo non sia acceso e quindi avviare il passaggio successivo.
Quindi trovare la linea di connessione sul dispositivo, distinguere la linea diretta e la linea neutra, la rossa è la linea diretta e la blu è la linea neutra. Se non sei sicuro, puoi usare una penna elettronica per testare. Un'estremità della torcia elettrica è il filo sotto tensione e l'altra estremità è il filo neutro. Ricorda, non toccarlo mai direttamente con le mani.
Il prossimo passo è pizzicare la linea. Dopo aver trovato il filo, usa piccole pinze o forbici per bloccare la pelle esterna del filo corrispondente sul dispositivo per esporre il filo di rame più lungo. Ricorda che il filo di rame trapelato non dovrebbe essere troppo corto, altrimenti la connessione non è buona.
Quando si prepara il cablaggio, fissare prima l'indicatore nella posizione corretta del dispositivo, quindi collegare i due fili corrispondenti al colore dell'alimentazione con i poli positivo e negativo dell'indicatore. Non dimenticare di agganciare il cavo di alimentazione dalla testa della lampada.
Infine, sistemate la porta di connessione, ricordatevi di acquistare del nastro isolante, dedicato agli elettricisti. Avvolgere il filo più volte con del nastro adesivo e fissarlo. Tirando sempre più forte. Dopo aver collegato il cavo nella posizione originale, per verificare, accendere il dispositivo e provare ad accendere il dispositivo per vedere se la spia funziona normalmente. Se la spia è accesa, significa che la connessione è riuscita. Se non è acceso, significa che la connessione non è riuscita.